COME VESTIRSI DOPO I 50 ANNI.

COME VESTIRSI DOPO I 50 ANNI.

“Ma come ci si deve vestire dopo i 50 anni?!”

Domanda spesso postami da molte donne.

In realtà non c’è una regola ben precisa che ci impone come vestirci, ma il tutto sta nel proprio buon gusto, e riuscire essere coerenti con se stesse.

Non è la prima volta che tratto questo argomento, sarà l’influenza di qualche mia cliente 🙂 o forse perchè credo che se ne parli sempre troppo poco.

Come potete vedere in queste slide, ci sono molti outfit pratici e carini da poter indossare per essere trendy e giovanili a 50 anni, senza dover per forza  cadere nell’eccesso per poi risultare imbarazzanti.

“Questo chiaramente dipende dallo stile di vita  e dalla propria personalità.”

Ci sono donne che prediligono la comodità, quindi sceglieranno uno stile smart casual, che comprende l’abbinamento di capi basici ma versatili, come: jeans scuri, camicia o t-shirt, un blazer che stacchi, piuttosto che un cardigan o tranch.  Eviterei i tessuti con stampe in questo stile. Bene sarebbe meglio, se abbinati al vostro incarnato e al vostro sottotono.  Altrimenti spaziate molto e cercate comunque di scegliere una nuance che vi faccia sentire a vostro agio.

Lo smart casual è un outfit molto pulito, essenziale e pratico, comodo e raffinato, e mai banale. E’ ideale per lavorare in ufficio, ma anche da indossare nella tua  quotidianità.

Importante la qualità dei tessuti, investite nei capi versatili, ma basici con colori neutri, sono quelli che metterete di più, dureranno nel tempo e riuscirete ad abbinarli più facilmente.

Molto bene anche le gonne con lunghezza midi, plisettate o dritte… purchè arrivino sotto al ginocchio e anche se si ha una bella gamba, la parte  che si noterà di più nella gamba è il ginocchio, quindi quello sarà il vostro  focal point. Fate attenzione!

E’ anche vero che a  50 anni abbiamo raggiunto quella sicurezza che ci rende più sicure e per questo più affascinanti, ma proprio per questo motivo bisogna comunque stare più attente a mantenere uno stile più raffinato. “Distinguiamoci anche in quello”.

Anche in questo caso questo tipo di outfit, può essere indossato per un look quotidiano abbinandoci una scarpa flat, o una sneakers. Mentre scegliendo tessuti più pregiati, come la seta, l’organza il pizzo, potete trasformarlo e indossarlo per un evento o una serata speciale. Ricordatevi di scegliere dei beijeaux minimal ed essenziali.

Fate comunque attenzione alla vostra altezza, se siete piccoline e minute punterete su una gonna che parte da terra, deve nascondere il tacco. L’effetto ottico slancia ed è assicurato!

Sì agli abiti a tubino, alle gonne a tubino, ma state attente alla scelta, magari non troppo stretti da non riuscire a camminare.

 Ormai oggi nella moda riusciamo a trovare tutto, ci sono delle gonne o degli abiti che calzano veramente molto bene, con dei tagli che sanno valorizzare la propria silhouette. Basta saper scegliere e conoscere molto bene il proprio corpo e cercare di capire cosa ci valorizza al meglio. (“Anche se capisco perfettamente che non è facile e scontato”)

Attenzione agli abiti troppo svasati e ai tessuti che creano pesantezza e spessore, come i maglioni di lana big size e  il tartan…se non si sanno indossare ed abbinare meglio evitarli.

Bene invece gli abiti con un accenno di svasatura, che accarezzano il corpo e creano glamour e sensualità.

Quello che cerchiamo di fare è trovare il giusto equilibrio tra la nostra età, la nostra personalità ed il nostro abito, tutto deve essere in armonia con noi stessi.

Quando acquistiamo è sempre bene provare, mettetevi davanti allo specchio e provate e riprovate per capire bene come vi calza un abito, cerchiamo di evitare di comprare quelle cose solo perché ci piacciono, per poi dire: “sì poi la metterò o dimagrirò,” NO assolutamente, compriamo per quello che ci serve oggi con il nostro fisico con la nostra corporatura curvi o magra che sia.

“Ce una celebre frase che dice: un abito dovrebbe essere stretto abbastanza da mostrare che sei una donna, ma sufficentemente morbido da far vedere che sei una signora.” (assolutamente veritiera!)

No alle  scarpe con un plateau, troppo largo e molto alto, non sono per niente eleganti a nessuna età. Se proprio ti piacciono e non puoi rinunciarci… indossale  nella stagione estiva, piuttosto che al mare. Bene una decolletè con tacco, snellisce la figura e ti obbliga a mantenere un certo tipo di postura e andatura.

Bella anche una scarpa colorata che stacca e crea un contrasto più deciso, soprattutto se prediligete  l’outfit tutto nero.

Giocate con gli accessori, ma mantenete sempre una versione glamour ed elegante.

Parliamo del costume: perfetti quelli più strutturati, NO al triangolo non va bene a 50 anni anche se avete il seno perfetto o rifatto. Il decoro e la classe è fondamentale, fa parte dell’eleganza e facciamo vedere che con gli anni questa è stata acquisita. Interessanti i costumi da bagno fatti su misura, spesso con le mie clienti, mi è capitato di  creare e studiare insieme il costume da bagno, piuttosto che l’intimo, proprio perché non è facile trovare quello giusto, per via della propria silhouette, siamo tutte diverse per fortuna 🙂 a pera mela rettangolo…

Molto bene il costume intero, sempre molto attuale e mai controtendenza, sostengono di più e nascondono qualche piccola rotondità. Oggi ne troviamo molti in diversi colori per stili e modelli c’è veramente l’imbarazzo della scelta.

Se poi avete una schiena da paura e scollature generose, potrete davvero sbizzarrirvi.

  Sonia Chirico

Image Consultant

No Comments

Leave a Comment