E’ ora di fare il cambio di stagione

E’ ora di fare il cambio di stagione

Non siamo mai pronti a pensare di dover fare il cambio abiti.  Svuotare l’armadio a volte è fonte di stress, e si tende sempre a rinviare questo lavoro il più tardi possibile,  specialmente quando si tratta di fare il cambio di stagione in poco spazio o se si hanno davvero molti abiti.

Eccovi piccole regole da tenere in considerazione per facilitarvi il lavoro in modo strategico.

In primo step fate decluttering prima di riporre gli indumenti.

Cercate di capire quali abiti volete tenere e quali da eliminare, ad esempio quelli che non mettete più da anni rimasti sulle grucce ad occupare spazio, metteteli nei sacchi da donare in beneficenza, si tratta comunque di capi in buone condizioni.

Ricordatevi di ripulire l’armadio prima di riporre i vostri indumenti,  spruzzate un profumo per armadi, o riponete delle saponette profumate all’interno dei cassetti o scatole, proprio come faceva la nostra nonna.

Gli altri indumenti accostateli sul letto e divideteli per categoria prima di rimetterli sull’appendi abiti, provateli e cercate di capire quali sono da recuperare, es. troppo piccoli, troppo usati, da modificare ecc… in questo modo risparmierete tempo quando dovete risistemarli nell’armadio.

“Capisco benissimo che non è semplice liberarsi di capi che magari hanno anche un lato affettivo, ma se stanno da anni a prendere polvere  è ora di disfarsene, altrimenti quelli di cui non riuscite a separavene li mettete sottovuoto e li conservate con cura applicando etichetta descrittiva.

Passate all’organizzazione dell’armadio

Approfittate  di questo momento per disporre i vostri abiti in ordine cromatico, è visivamente gradevole e facilita gli accostamenti, in più permette di indirizzare meglio gli acquisti futuri.  Adatto per gli abiti appesi e perfetto anche per i maglioni piegati.

Un’altra idea è quella di dividerli appesi per occasione: da ufficio, da tempo libero, per la sera, ecc… cercate di recuperare spazio, limitatevi a farlo solo con quei capi che proprio non possono essere piegati. I restanti, come t-shirt o jeans, piegateli in modo ordinato e disponeteli in senso verticale nell’armadio magari aiutandovi con delle scatole o dei divisori.

Individuate per comodità e per il vostro stile di vita, dove porre quelli che indossate tutti i giorni, metteteli in un piano facile a voi raggiungibile.

Create degli outfit già pronti, magari quei capi che trovate difficili da abbinare tra loro, cosi da facilitare il vostro risveglio per andare in ufficio.

Cercate di stilare una shopping list dei capi fondamentali che vi mancano per completare determinati outfit.

Qui entra in gioco l’analisi cromatica, sapere quali sono i vostri colori di appartenenza, non solo vi renderà più belle e luminose riuscendo anche a nascondere le piccole imperfezioni del vostro viso, ma una volta scoperta la vostra stagione di riferimento, vi aiuterà a creare outfit più  velocemente. Questo perchè la vostra cabina armadio è fatta tutta della vostra palette colori,  di conseguenza, i capi si combineranno perfettamente tra di loro. (pensate che una palette colori e fatta di circa 35 colori)

Sarà un gioco da ragazzi abbinare la maglia ad un colore diverso dal pantalone, che desiderate indossare quel giorno per andare in ufficio. Niente più outfit preparati la sera prima.

E per chi ha poco spazio …useremo il metodo Capsule Wardrobe è una combinazione scelta di capi  da abbinare tra loro con cui è possibile creare  a una serie  infinita di look. Il concetto è chiaro e ben definito Less is more,”  questa tecnica di organizzazione dell’armadio è incentrato sull’idea di sostenibilità, i capi devono essere pochi e versatili tra di loro, ma di buona qualità e durevoli nel tempo, ci consente di “risparmiare” sugli spazi, oltre che economicamente.

E se proprio vi sentite in difficolta, o non avete voglia di farlo da sola,  tra le mie consulenze c’è anche analisi cabina armadio, in due è decisamente più piacevole, ma non solo  vi aiuterò anche nella creazione di outfit adatti alle vostre esigenze.

 

Sonia Chirico

Image Consultant

 

No Comments

Leave a Comment

× Scrivimi per maggiori informazioni